CONCORDANZE E DISSONANZE / Nella taglia esatta della pena: “Libretto di transito” (Amos Edizioni, 2018) di Franca Mancinelli

A dispetto del titolo, di alcune ricorrenze stilistiche e tematiche, e della tentazione di affermare (o, in questo caso, di consolidare) la presenza autoriale, il Libretto di transito di Franca Mancinelli si offre alla lettura come una serie testuale in … Continua a leggere CONCORDANZE E DISSONANZE / Nella taglia esatta della pena: “Libretto di transito” (Amos Edizioni, 2018) di Franca Mancinelli

CONSONANZE E DISSONANZE / Chi lo sa dopotutto? Aleksandr Blok, Paul Celan, “I dodici” (L’Arcolaio, 2018, trad. Dario Borso)

Tra i libri passati in sordina negli ultimi mesi, spiccano certamente – per rilevanza editoriale, interesse culturale e potenza della parola poetica – I dodici, scritto in russo da Aleksandr Blok, ri-scritto da Paul Celan in tedesco e infine ri-ri-scritto … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / Chi lo sa dopotutto? Aleksandr Blok, Paul Celan, “I dodici” (L’Arcolaio, 2018, trad. Dario Borso)

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Maria Lai, Costantino Nivola, la Sardegna, voci, pietre.

1. C’è un luogo nella Barbagia di Ollolai che ha il nome di Orani. Risonanze misteriose, fascinanti, arbitrarie, del tutto arbitrarie, lo so, e ariose: oracolo, orazione, Orano d’Algeria, os/oris : bocca che dice e che canta. Nell’Ogliastra Ulàssai: ulivo, … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Maria Lai, Costantino Nivola, la Sardegna, voci, pietre.

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): i ponti di Parigi; altri ponti

  (A Yves Bergeret in partenza per Venezia) Guardo Parigi, la città sul fiume, dall’ampio terrazzo dell’Institut du Monde Arabe. La facciata dell’edificio, bianco ricamo che ricorda le finestre di merletto di Sana’a e i manoscritti arabi medievali, s’innalza alle mie … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): i ponti di Parigi; altri ponti

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Anselm Kiefer, sette torri, l’irrappresentabile della storia

  C’è una presenza, rigorosa e inflessibile, nell’arte contemporanea: è l’arte e la ricerca intellettuale di Anselm Kiefer il quale dà voce a quella parte della cultura tedesca che, con volontà determinata, riflette sulle responsabilità della Nazione e sullo sterminio … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Anselm Kiefer, sette torri, l’irrappresentabile della storia

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Tel Aviv, Nino Herman, il Mediterraneo

  Lo sguardo del fotografo coglie la vivacità d’una periferia mediterranea, tantissimi giovani che s’incontrano in strada o nei caffè, una Tel Aviv del tutto fuori dai circuiti turistici. Potrebbe essere anche Atene o essere Barcellona, l’umile bellezza di muri … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): Tel Aviv, Nino Herman, il Mediterraneo

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): “Parola e pericolo” di Marco Ercolani

Sono onorato e felice di poter ospitare all’interno di questa rubrica un intervento di Marco Ercolani, una riflessione articolata e stimolante intorno alla parola poetica.     Parola e pericolo 1. Leopardi ci rammenta nello Zibaldone (26 luglio 1820): «Notate … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): “Parola e pericolo” di Marco Ercolani

Intervista a Fabio Orecchini sul suo ultimo libro Per Os

    In occasione della pubblicazione dell’ultimo libro di Fabio Orecchini Per Os (sigismundus, 2016) pubblichiamo un dialogo tra l’autore ed Ivan Schiavone incentrato sui temi del libro, sui modelli poetici e teorici che ne hanno guidato la scrittura, sulla … Continua a leggere Intervista a Fabio Orecchini sul suo ultimo libro Per Os

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): due scrittori e Tubinga

Tornare in una città è tornarvi anche con il pensiero, la fantasia, l’onda trascinante di un testo, di un libro. Tubinga: ancora. Mi ci riconduce l’amico carissimo Marco Ercolani, che in una corrispondenza privata mi dice quanto egli sia affezionato … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): due scrittori e Tubinga

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): tre poeti e Tubinga

Ritorno dopo qualche anno a  Tubinga ed è un vero e proprio secondo pellegrinaggio, a lungo preparato, molto desiderato, dedicato alla memoria di Hölderlin e di Celan. Tanti, in Germania, i luoghi abitati dallo spirito della poesia – Tubinga è, … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): tre poeti e Tubinga

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su due libri di Nanni Cagnone

I due più recenti libri di Nanni Cagnone: Tornare altrove e Corre alla sua sorte sono luoghi di bellezza e di meditazione, di fecondo silenzio e di parola nel suo senso antico, nobile e netta, mai banale, mai impoverita, mai … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su due libri di Nanni Cagnone

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su “Chiaro di terra” di Antonio Pibiri

Il “luogo” di questo libro è luogo verso cui fare ritorno che è poi quello della madre, luogo della presenza del femminile; è il lungo, arduo viaggio esistenziale, ma anche psichico e culturale, per ritrovare la madre il filo conduttore … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su “Chiaro di terra” di Antonio Pibiri

Paul Wühr (1927 – 2016) – di Antonio Devicienti

Nanni Cagnone fa sapere che Paul Wühr, suo fraterno amico e poeta da lui molto ammirato, è scomparso il 12 luglio scorso; dal 1986 viveva con la moglie a Passignano sul Lago Trasimeno. Scelgo di ricordarlo sfogliando il volume Sage/Leggenda curato proprio da Cagnone e tradotto in modo magistrale da Antonio Rossi per le edizioni Galleria Mazzoli di Modena (2015). Aggiungo soltanto che la morte di Wühr ha avuto eco in Germania, il cui mondo culturale è ben consapevole del valore della sua opera che ha ottenuto in patria numerosi e notevoli riconoscimenti, pur rimanendo diciamo così sommersa per un … Continua a leggere Paul Wühr (1927 – 2016) – di Antonio Devicienti