Teatro Vittorio Emanuele: un grande Milenkovich per un piccolo pubblico

di Marta Cutugno Messina. Musiche di Beethoven, Bruch, Sarasate e Brahms al Vittorio Emanuele per il Concerto Sinfonico che venerdì 3 e domenica 5 maggio ha visto protagonisti il violinista Stefan Milenkovich e l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele sotto la … Continua a leggere Teatro Vittorio Emanuele: un grande Milenkovich per un piccolo pubblico

AFFABULAZIONE – il Pasolini di Giovanni Gionni Boncoddo

di Marta Cutugno Messina. Quasi 44 anni senza Pier Paolo Pasolini. Esistenza incontenibile, voce scomoda del suo tempo e di ogni tempo per la ferma attualità che ne attraversa opera, scritti e pensiero, oltre ogni epoca. Necessario Pasolini, lo è … Continua a leggere AFFABULAZIONE – il Pasolini di Giovanni Gionni Boncoddo

CONSONANZE E DISSONANZE / Sulla leggibilità del font: “Caratteri” (Vydia, 2018) di Francesco Terzago

Se convenzionalmente inteso, non è certo un problema di leggibilità a nascere dalla lettura dei Caratteri (Vydia, 2018) di Francesco Terzago. D’altronde, risale a più di otto anni fa un intervento di Francesco Terzago (firmato a otto mani insieme a … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / Sulla leggibilità del font: “Caratteri” (Vydia, 2018) di Francesco Terzago

“Il mio nome è Caino”- l’amara normalità del male in musica e parole

di Marta Cutugno “Non sono un assassino. Ho soltanto imparato ad amministrare la morte, che è un’altra cosa” Messina. Tempi intensi, la voce ferma di un killer e la musica proveniente da un Beichstein. Ieri sera al Teatro Savio, la prima … Continua a leggere “Il mio nome è Caino”- l’amara normalità del male in musica e parole

CONSONANZE E DISSONANZE / Il senno o almeno il mirto: “Nella notte cosmica” (Luca Sossella, 2016) di Roberta Durante

Questa recensione è stata pubblicata nel 2017 sul numero LVI della rivista Semicerchio.   Considerando a volo d’uccello, e senz’alcuna pretesa di esaustività, il panorama di generi, temi e stili disegnato dalle opere di poesia pubblicate negli ultimi anni in … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / Il senno o almeno il mirto: “Nella notte cosmica” (Luca Sossella, 2016) di Roberta Durante

Vittorio Emanuele: “Giulietta e Romeo” o della tristezza di una traccia audio

di Marta Cutugno Messina. Al Vittorio Emanuele, resta in programmazione fino a domani domenica 17 marzo il balletto in due atti liberamente ispirato alla tragedia di William Shakespeare con le coreografie di Fabrizio Monteverde, sulle musiche di Sergej Prokof’ev, una … Continua a leggere Vittorio Emanuele: “Giulietta e Romeo” o della tristezza di una traccia audio

“SEI” di Scimone e Sframeli: un dramma lieve in contrappunto

di Marta Cutugno “O perché – mi dissi – non rappresento questo notissimo caso d’un autore che si rifiuta di far vivere alcuni dei suoi personaggi, nati vivi dalla sua fantasia, e il caso di questi personaggi che, avendo ormai … Continua a leggere “SEI” di Scimone e Sframeli: un dramma lieve in contrappunto

CONSONANZE E DISSONANZE / Non una lingua pacifica, amena e del tutto innocua: “Il lavoro meccanico. Un’apocalissi in 4 tempi” (Oèdipus, 2016) di Gianluca Rizzo

Alcuni mesi fa, si scriveva in questa rubrica, di un libro ingiustamente passato in sordina come la traduzione de I dodici di Aleksandr Blok (e insieme di Paul Celan), firmata da Dario Borso per i tipi dell’Arcolaio. Stessa sorte mi … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / Non una lingua pacifica, amena e del tutto innocua: “Il lavoro meccanico. Un’apocalissi in 4 tempi” (Oèdipus, 2016) di Gianluca Rizzo

CONSONANZE E DISSONANZE / I giorni del Titano: “Colpo di Stato nella San Marino rossa” (Besa, 2018) di Daniele Comberiati

Sono passati 62 anni dai “giorni del Titano” citati nel titolo di quest’articolo, ossia dal colpo di mano con il quale la Repubblica di San Marino passò, nel 1957, dalla guida di una coalizione socialista e comunista a quella di … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / I giorni del Titano: “Colpo di Stato nella San Marino rossa” (Besa, 2018) di Daniele Comberiati

Il morbo della colpa in “Caino. Homo Necans” – di Auretta Sterrantino per Atto Unico

di Marta Cutugno   “Non c’è nessun altro come te, Abele ed io sono quel che mi è dato di essere” Messina. Un drammatico rimbalzo, quello della colpa. Uno studio approfondito sulle figure di Caino e Abele a partire da … Continua a leggere Il morbo della colpa in “Caino. Homo Necans” – di Auretta Sterrantino per Atto Unico

“La creta indocile” di Ivano Mugnaini – una recensione di Claudia Manuela Turco

*L’articolo è originariamente apparso sul sito Poetrydream di Antonio Spagnuolo, http://antonio-spagnuolo-poetry.blogspot.com/2019/01/segnalazione-volumi-ivano-mugnaini.html ** L’immagine in evidenza, con la copertina del libro e la citazione, è tratta dal sito del giornale “Il Popolo Veneto”, https://www.ilpopoloveneto.it/notizie/cultura/2019/01/30/74438-recensione-la-creta-indocile-di-ivano-mugnaini Si ringraziano entrambi i siti citati.   … Continua a leggere “La creta indocile” di Ivano Mugnaini – una recensione di Claudia Manuela Turco

Un vortice ossessivo di azione e sonoro per DELITTO/CASTIGO – con Rubini e Lo Cascio al Vittorio Emanuele

di Marta Cutugno Messina. “Perché ho ucciso?” Al Vittorio Emanuele, nel primo weekend di febbraio, è andato in scena il tormento di Rodiòn Romànovic Raskòl’nikov, un giovane studente indigente, un povero che affoga tra i debiti e che, oltre la … Continua a leggere Un vortice ossessivo di azione e sonoro per DELITTO/CASTIGO – con Rubini e Lo Cascio al Vittorio Emanuele

CONSONANZE E DISSONANZE / La S che manca: “Archivio privato” (Zona, 2018) di Simone Marcelli

Non è probabilmente un caso, né un refuso (trascurabile, di per sé), il fatto che a pagina 15 di Archivio privato di Simone Marcelli, alle Porsche Cayenne manchi per due volte, nel giro di due versi, la lettera S: “i … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / La S che manca: “Archivio privato” (Zona, 2018) di Simone Marcelli

CONSONANZE E DISSONANZE / L’asino di Godard: “Tasàr. Animale sotto la neve” (Moretti & Vitali, 2018) di Ida Travi

Con Tasàr. Animale sotto la neve giunge a conclusione la saga poetica in cinque volumi di Ida Travi, dedicata ai Tolki (popolo immaginario, che prende corpo innanzitutto nel parlare, come segnala la derivazione dall’inglese talk) e ambientata nella terra – … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / L’asino di Godard: “Tasàr. Animale sotto la neve” (Moretti & Vitali, 2018) di Ida Travi

Clan Off: Alessio Bonaffini in “Kean” per la regia di Adriana Mangano

di Marta Cutugno   “[…] Domani, e poi domani, e poi domani… […] La vita è solo un’ombra che cammina,  un povero attorello sussiegoso  che si dimena sopra un palcoscenico  per il tempo assegnato alla sua parte,  e poi di lui … Continua a leggere Clan Off: Alessio Bonaffini in “Kean” per la regia di Adriana Mangano

L’archetipo della parola – René Char e Paul Celan –

a cura di Marco Ercolani

Presentazione di Giulio Maffii

BREVE INTRODUZIONE “Poesia, unica impennata degli uomini, che il sole dei morti non può oscurare nell’infinito perfetto e scherzoso”; il legame unico tra i due poeti può essere racchiuso in questa frase/pensiero. Non è neanche importante sapere a chi appartengono … Continua a leggere L’archetipo della parola – René Char e Paul Celan –

a cura di Marco Ercolani

Presentazione di Giulio Maffii