La poesia del giorno: “con le unghie ti strappo dal cuore …” – Jolanda Insana

La poesia del giorno è “con le unghie ti strappo dal cuore  …” di Jolanda Insana da “Variazioni per voce” in “La tagliola del disamore”, 2005 Garzanti (Selezione: Marta Cutugno) Continua a leggere La poesia del giorno: “con le unghie ti strappo dal cuore …” – Jolanda Insana

La poesia del giorno: “per ricomporre l’immagine …” – Jolanda Insana

La poesia del giorno è “per ricomporre l’immagine …” di Jolanda Insana da “Corteggiamenti e altro” in “La tagliola del disamore”, 2005 Garzanti (Selezione: Marta Cutugno) Continua a leggere La poesia del giorno: “per ricomporre l’immagine …” – Jolanda Insana

Una lettura de L’ambasciatrice di Viola Amarelli, 2015

Ad agosto Carteggi Letterari si prende una pausa e sospende la programmazione ordinaria. Riproporremo post apparsi nel secondo anno di attività. Vincenzo Frungillo legge “L’ambasciatrice” di Viola Amarelli (pubblicato il 2 settembre 2015). Di Vincenzo Frungillo Chi è l’ambasciatrice? È colei … Continua a leggere Una lettura de L’ambasciatrice di Viola Amarelli, 2015

Antonio Devicienti su “Cotone” di Martina Campi (buonesiepi libri, 2014)

Ad agosto Carteggi Letterari si prende una pausa e sospende la programmazione ordinaria. Riproporremo post apparsi nel secondo anno di attività. Il primo lavoro critico di Antonio Devicienti per Carteggi Letterari che si concentra sulla raccolta “Cotone” di Martina Campi (pubblicato il 31 agosto 2015). Antonio Devicienti su Cotone di Martina Campi Cotone di Martina Campi è volume caratterizzato già nel suo aspetto dal bianco ed è un oggetto-libro davvero bello nella sua sobrietà: ovvio, visto che esso è edito da buonesiepi libri, più che una casa editrice, una filosofia dello scegliere testi e grafica da proporre ai lettori (lo steso … Continua a leggere Antonio Devicienti su “Cotone” di Martina Campi (buonesiepi libri, 2014)

CONSONANZE E DISSONANZE / “L’impero in periferia”. Note sulle “Note di teoria, letteratura e politica” (2015) di Marco Gatto

Lo sguardo è là ma non vede una storia di sé o di altri. Non sa più chi sia l’ostinato che a notte annera carte coi segni di una lingua non più sua e replica il suo errore. È niente? … Continua a leggere CONSONANZE E DISSONANZE / “L’impero in periferia”. Note sulle “Note di teoria, letteratura e politica” (2015) di Marco Gatto

primo tempo del fuoritempo, ovvero una domanda

Mi pongo talora domande, all’alba, forse prima dell’alba, auspice (o colpevole) l’insonnia. Forse perché l’alba in un luogo, un luogo qualsiasi, del nord della nazione, richiama comunque le tante albe vissute sullo Stretto, una domanda che riguarda me e tanti, … Continua a leggere primo tempo del fuoritempo, ovvero una domanda

Turbativa d’incanto

< p align=”right”> assurdo darsi la mano a ogni piè sospinto per non dire di quanti sono pronti alle pacche sulle spalle e ti serrano nelle spine dell’abbraccio ***…….…………….. Con Turbativa d’incanto Jolanda Insana approda alla forma dialogica o, per meglio dire, formalmente dialogica, essendo in effetti questo complesso libro un testo sull’incomunicabilità con l’altro e con “la bestia clandestina” appellata all’interno del testo anche come “idiota sottostante”, che per l’Insana sarebbe di fatto  l’altro da noi in senso delocativo, ma peggio l’altro in/di noi stessi, con tutto il carico della  sua ingombrante e imbarazzante presenza.  Nel Complesso, dunque, possiamo definire Turbativa d’incanto come una … Continua a leggere Turbativa d’incanto