Parterre (XIX). Ascoltate insil3nzio: vi presentiamo l’ep

di Libera Capozucca E’ una sorta di profezia da Giudizio Universale quella che troviamo nelle tracce di questo ep, incapsulata in versi frenetici, liberata da sonorità megatoniche con ritmi pressanti. Una dimensione hardcore rap che, unita al rock e all’heavy, … Continua a leggere Parterre (XIX). Ascoltate insil3nzio: vi presentiamo l’ep

Francesco Motta: la fine dei vent’anni è l’inizio di un sogno

di Libera Capozucca Milano, Alcatraz, 1 Aprile 2017 Non sarò qui a decantare il talento di un giovane artista di cui la critica ha già molto parlato tessendone lodi, a precisare come si sia fatto conoscere rapidamente attraverso un disco … Continua a leggere Francesco Motta: la fine dei vent’anni è l’inizio di un sogno

Parterre (XIII): Mico Argiro’ e la vita chiusa in un’opera d’arte

di Libera Capozucca Tra le braccia stringe l’inseparabile chitarra, nella testa alimenta la sua idea romantica di cantastorie, dando voce a melodie in cui l’elettricità del rock e il colore del pop collezionano scampoli reggae. Con quel gusto di terra … Continua a leggere Parterre (XIII): Mico Argiro’ e la vita chiusa in un’opera d’arte

Concerto per un poema in frantumi. Federico Nobili, L’Orchestrina degli asini, Ariadne Radi Cor

di natalia castaldi Quanto sto per presentarvi è uno spettacolo di suoni, voci, musica, rumori, poesia, colori e luci capaci di stordire psichedelicamente, trascinando lo spettatore in uno stato sensoriale circolare che lo risucchia nella cadenza delle parole, delle pause, dei … Continua a leggere Concerto per un poema in frantumi. Federico Nobili, L’Orchestrina degli asini, Ariadne Radi Cor

Sibylle Baier, “Colour Green” – Ascolto di Giampaolo De Pietro

Sibylle Baier, Colour Green – Impressioni di Giampaolo De Pietro Sibylle Baier è per me una maga semplice. Questo suo unico disco è un’intera discografia del desiderio, di cosa si possa fare – in casa – con una chitarra e una voce:prodigiose. Con parole lunghe e “povere”: a perfezione. Tutte le e di questo album sono continuazione. Green, verde – colour, colore – di natura, di sue foglie, di loro alberi, di questi e altri mondi possibili. Del volere bene, quasi e sempre per, un’unica, volta. E’ pomeriggio, si scala la giornata, a ritroso e in un ordine domestico che sa a … Continua a leggere Sibylle Baier, “Colour Green” – Ascolto di Giampaolo De Pietro