SICILIA – poesia e aree d’intervento – l’area messinese (di Giuseppe Zagarrio)

Pubblico un estratto da un saggio-inchiesta di Giuseppe Zagarrio, a suo tempo apparso sulla rivista SALVO IMPREVISTI – N.1 Gennaio-aprile 1975 (EDL) *** L’area messinese (…)l’area messinese, dove più tipico appare l’interesse per le strutture formali piene, e dunque si … Continua a leggere SICILIA – poesia e aree d’intervento – l’area messinese (di Giuseppe Zagarrio)

Il buio assoluto – frammenti da un taccuino di inediti

    VI. La sciarra degli elementi evapora pulviscolo d’umido e cenere che ammanta ogni cosa. E’ immensa la sala delle stelle nel buio assoluto della Piazza San Vincenzo. Anche il sagrato si inchina al silenzio degli elementi, con il rispetto divino per la magnificenza di tutto ciò che è autenticamente terreno. Il timore di dio, la morte, il mistero e ogni umana paura si annullano nella scalata all’inferno, che tanta parte del vissuto raccoglie nell’energia spesa in religiosa fatica. Il cimitero abbandonato a poco più di trecento metri sopra il livello mare, offre la prima terrazza naturale per il ristoro … Continua a leggere Il buio assoluto – frammenti da un taccuino di inediti

La scuola dell’aria di Francesco Balsamo – di Daniela Pericone

La scuola dell’aria di Francesco Balsamo di Daniela Pericone Ci sono libri il cui incontro è così prezioso che solo con la pazienza del giorno dopo giorno ti accorgi di quanto agiscano dentro a modificare la mappa dei sentimenti conosciuti, dei valori concepiti e vissuti, movendo a nuovi confini quelli che finora erano sembrati punti fermi della conoscenza del mondo e di sé. Quando accadono incontri di tal segno è una festa del pensiero e di tutte le emozioni che lo abitano, è accaduto alla lettura dei versi di Francesco Balsamo racchiusi nella sua ultima raccolta poetica, Tre bei modi … Continua a leggere La scuola dell’aria di Francesco Balsamo – di Daniela Pericone

Una prosa inedita di Giampaolo De Pietro

Aspettando il 6 giugno e la presentazione (alla Libreria Colapesce di Messina) della sua ultima raccolta di poesie Abbonato al programma delle nuvole (L’arcolaio, 2013), pubblichiamo una prosa inedita di Giampaolo De Pietro. Buona lettura. Tenere il momento Al tendere del giorno le luci erano spente. La sera invece no. La ragazza in cammino appoggiava i gomiti sul piccolo sospendere dei pensieri, ma non vi faceva tanto caso, non era stanca né in ordine con le proprie fatiche di fine pomeriggio. Il ragazzo era sospeso, invece, tra il mattino precedente e quello successivo. Stanco, ma piovoso. Lei sorprendendosi della stagione … Continua a leggere Una prosa inedita di Giampaolo De Pietro

SUONO DEL VENTO PRIMO (diario/2)

Prima dei sentieri, il ricongiungersi sordo ignora la luna del Sant’Elia nel primo chiarore, le parole hanno il sapore del pane morso e lasciato indurire, da gettare poi nel pastone per i maiali, troppo umani, che traversano l’orto e sotto le rocche si allarga ogni colore del mondo, ma ora si fermi un attimo l’aria, si  illumini ancora poco la vita temeraria. Enrico De Lea   Continua a leggere SUONO DEL VENTO PRIMO (diario/2)