L’archetipo della parola – René Char e Paul Celan –

a cura di Marco Ercolani

Presentazione di Giulio Maffii

BREVE INTRODUZIONE “Poesia, unica impennata degli uomini, che il sole dei morti non può oscurare nell’infinito perfetto e scherzoso”; il legame unico tra i due poeti può essere racchiuso in questa frase/pensiero. Non è neanche importante sapere a chi appartengono … Continua a leggere L’archetipo della parola – René Char e Paul Celan –

a cura di Marco Ercolani

Presentazione di Giulio Maffii

Nessuno è Cristiano.

La terza virtù e il paradiso a portata di mano.

Piuttosto date in elemosina quel che c’è dentro, ed ecco, tutto per voi sarà mondo. San Luca, 11, versetto 41 (Versione riveduta e finalmente riconosciuta dalla CEI) Dopo aver letto il brano del fariseo[1] che invita Gesù a pranzo, Vangelo … Continua a leggere Nessuno è Cristiano.

La terza virtù e il paradiso a portata di mano.

Erich Fried: LIEBESGEDICHTE – POESIE D’AMORE cura e traduzione di Davide Racca

Erich Fried LIEBESGEDICHTE – POESIE D’AMORE cura e traduzione di Davide Racca (apparse sulla rivista “Smerilliana” N.18, ottobre 2015) Una raccolta di poesie d’amore non ha bisogno di particolari chiarimenti o giustificazioni, anche se – o proprio perché – sempre più spesso oggi si dice che non ci sono più poesie d’amore. Così scriveva Erich Fried nell’agosto del 1979, in un piccolo scritto di accompagnamento alla raccolta di poesie Liebesgedichte, voluta dall’amico ed editore di Berlino Klaus Wagenbach, da cui è tratta la seguente scelta di testi. Il viennese Fried, classe 1921, di famiglia ebrea assimilata, emigrato molto giovane a … Continua a leggere Erich Fried: LIEBESGEDICHTE – POESIE D’AMORE cura e traduzione di Davide Racca

Poeti tradotti da poeti: Filippo Tuena traduce T.S. Eliot

Filippo Tuena traduce T.S. Eliot da OLD POSSUM’S BOOK OF PRATICALS CATS THE NAMING OF CATS The Naming of Cats is a difficult matter, It isn’t just one of your holiday games; You may think at first I’m as mad … Continua a leggere Poeti tradotti da poeti: Filippo Tuena traduce T.S. Eliot

Lev Matvej Loewenthal: De ta présente absence

Carteggi letterari Le Edizioni è lieta di annunciare di essere giunta ad un accordo di esclusiva con lo scrittore Lev Matvej Loewenthal che pubblicherà tutti i suoi romanzi in italiano e le sue raccolte di poesia con le nostre edizioni. … Continua a leggere Lev Matvej Loewenthal: De ta présente absence

Le altre lingue: Belgio – Remo-Tito Pozzetti

Decimo e ultimo capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Remo-Tito Pozzetti. Buona lettura.  Remo-Tito Pozzetti (10) (Hornu 1927 – Bruxelles 1987) Poeta e traduttore belga. Anche Remo-Tito Pozzetti, come Jean-Louis Vandermaesen, vede la sua poetica legata alle miniere e al mestiere di minatore, mestiere svolto, in questo caso, da suo padre. In particolare, in Cathédrale Boraine – raccolta che si divide in due parti, Chemin de la recherche (Unimuse, 1959), dalla quale sono state tradotte due liriche proposte, e Mausolée d’Auguste Marin (Arcam, 1977) – Pozzetti canta le condizioni di … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Remo-Tito Pozzetti

Le altre lingue: Belgio – Jean-Louis Vandermaesen

Nono capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Jean-Louis Vandermaesen. Buona lettura. Gli ultimi due autori di questa serie di traduzioni cantano le condizioni di lavoro nelle miniere in Belgio. La loro scelta è dipesa anche dal ricorrere, lo scorso 8 agosto, del sessantesimo anniversario della tragedia nella miniera di carbone del Bois du Casier (Marcinelle) che provocò la morte di 262 persone, moltissime di origine italiana. Gabriele Belletti Jean-Louis Vandermaesen (9) (Flémalle 1886 – 1950) Primo figlio di una famiglia numerosa, dopo un infortunio del padre inizia a lavorare in … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Jean-Louis Vandermaesen

Le altre lingue: Belgio – Henry Bauchau

Ottavo capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Henry Bauchau. Buona lettura. Henry Bauchau (8) (Malines, 1913 – Louveciennes, 2012) Poeta, drammaturgo, romanziere e psicanalista belga. Le due guerre mondiali hanno marcato profondamente la sua biografia e i suoi scritti. Nel 1914, all’età di soli diciotto mesi, vede la città in cui vive assieme ai nonni, Louvain, incendiata dai tedeschi, mentre nei primi anni Quaranta fonda il Service des volontaires du travail pour la Wallonie e partecipa alla Resistenza. Solo dopo l’avvicinamento alla psicanalisi si dedica alla poesia e la sua prima … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Henry Bauchau

Le altre lingue: Belgio – Serge Delaive

Settimo capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Serge Delaive. Buona lettura. Serge Delaive (7) (Liège, 1965) Poeta, romanziere e fotografo belga. Inizia a dedicarsi alla scrittura poetica molto giovane. All’Università di Liegi incontra il poeta Karel Logist che fa leggere la sua prima raccolta a Liliane Wouters, raccolta che diverrà, rimaneggiata, Légendaire – da cui sono tratte le due liriche tradotte – pubblicata nel 1995 (Les Éperonniers). Légendaire è il primo libro della trilogia Lunus composta dai successivi Monde jumeau (Les Éperonniers, 1996) e Le livre canoë (La Différence, 2001). … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Serge Delaive

Le altre lingue: Belgio – Andrée Sondenkamp

Sesto capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Andrée Sondenkamp. Buona lettura. Andrée Sondenkamp (6) (Saint-Josse-ten-Noode, 1906 – Walhain, 2004) Poetessa belga di origine olandese. Rimasta orfana di guerra in giovane età, diviene prima insegnante di letteratura, storia e geografia e poi ispettrice delle Biblioteche statali. Pubblica la sua prima raccolta all’età di quarantaquattro anni, Des oiseaux à tes lèvres (Héraly, 1950), accolta subito con entusiasmo dalla critica e poetessa Émilie Noulet. A questa raccolta seguiranno, tra le altre, A rivederci Italia (André de Rache, 1965) e C’était une nuit comme une … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Andrée Sondenkamp

Le altre lingue: Belgio – Anne-Marie Derèse

Quinto capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Anne-Marie Derèse. Buona lettura. Anne-Marie Derèse (5) (Franières, 1938) Poetessa belga di lingua francese. Dopo una formazione artistica in diversi ambiti (drammaturgia e disegno), inizia a scrivere poesie relativamente tardi, in seguito alla lettura e all’incontro nel 1977 con la poetessa belga Andrée Sodenkamp che diviene per lei vera e propria mentore. Alla sua prima raccolta Nue sous un manteau de paroles (Maison internationale de la poésie, 1980) seguiranno, tra le altre, Un pays de miroirs (Éd. Dieu-Brichart, 1982), Le miel noir (Éd. … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Anne-Marie Derèse

#AnEyeOnGaza: Ramy Balawi “Gaza after one Year of Israeli war” – Gaza dopo un anno di guerra israeliana

Ad agosto Carteggi Letterari si prende una pausa e sospende la programmazione ordinaria. Riproporremo post apparsi nel secondo anno di attività. Ramy Balawi sul conflitto mediorientale (pubblicato il 4 luglio 2015). di Ramy Balawi revisione della versione italiana a cura di natàlia castaldi   … Continua a leggere #AnEyeOnGaza: Ramy Balawi “Gaza after one Year of Israeli war” – Gaza dopo un anno di guerra israeliana

Le altre lingue: Belgio – Jean-Claude Pirotte

Quarto capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Jean-Claude Pirotte. Buona lettura. Jean-Claude Pirotte (4) (Namur, 1939 – 2014) Pittore e poeta belga. Dopo un’adolescenza trascorsa in Vallonia, Olanda e Borgogna, divenuto avvocato, eserciterà la professione per undici anni. Radiato dall’ordine e condannato a diciotto mesi di carcere per un reato – l’aver aiutato ad evadere un detenuto – per cui si dichiarerà sempre innocente, dal 1975 inizia una vita vagabonda e clandestina nella provincia francese, in Catalogna e in Valle d’Aosta. La pena verrà annullata nel 1981 col conseguente ritorno … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Jean-Claude Pirotte

Le altre lingue: Belgio – Laurence Vielle

Terzo capitolo della rubrica “Le altre lingue” dedicata al Belgio. Il poeta selezionato da Gabriele Belletti è Laurence Vielle. Buona lettura. Laurence Vielle (3) (Bruxelles, 1968) Poetessa, attrice e regista belga di lingua francese. Da gennaio 2016 è stata scelta come Poète National (http://www.poetenational.be/poetenational/), nei prossimi due anni, cioè, sarà chiamata a cantare il Belgio e le tematiche ad esso legate (le due poesie tradotte fanno parte proprio di tale progetto). Come si evince anche dalle sue pubblicazioni e creazioni per il teatro e la radio, è assai forte per questa autrice il legame con l’oralità e l’improvvisazione. Tra le … Continua a leggere Le altre lingue: Belgio – Laurence Vielle