Mario Fresa, Bestia divina, La scuola di Pitagora editrice, Napoli 2020 – una recensione di Enzo Rega

di Enzo Rega   Recensendo il precedente libro di Mario Fresa, Svenimenti a distanza, uscito nel 2018, scrivevo che sembrava quella una poesia per decollage e decoupage, come se gli strappi su una pagina portassero alla luce strati sottostanti in un gioco … Continua a leggere Mario Fresa, Bestia divina, La scuola di Pitagora editrice, Napoli 2020 – una recensione di Enzo Rega

Frange di interferenza di Teresa Valentina Caiati

Recensione di Rita Bompadre “Frange di interferenza” di Teresa Valentina Caiati (Quaderni di Poesia Eretica Edizioni, 2019) è una pregiata cornice di ricerca poetica, una fusione musicale in uno sfondo sensoriale, metafora di desiderio e di nostalgia, associata al senso di … Continua a leggere Frange di interferenza di Teresa Valentina Caiati

Tu sei l’erba e la terra di Antonia Pozzi

Recensione di Rita Bompadre “Tu sei l’erba e la terra” di Antonia Pozzi (Garzanti Editore, 2020) è una dichiarazione indistinta di solitudine sfumata nel disincanto dell’anima, appassionata e struggente, in un’unica e sconfinata poesia d’amore che la poetessa ha rivelato … Continua a leggere Tu sei l’erba e la terra di Antonia Pozzi

Su ABITARE LA PAROLA, antologia a cura di Eleonora Rimolo e Giovanni Ibello – di Monia Gaita

di Monia Gaita Che cosa rimane della poesia? Esiste ancora e in quali forme? In che modo i giovani scelgono di colloquiare con le sue profondità facendo cigolare gli alberi ai tanti interrogativi cui ardisce rispondere? Credo che in questa … Continua a leggere Su ABITARE LA PAROLA, antologia a cura di Eleonora Rimolo e Giovanni Ibello – di Monia Gaita

Vit[amor]te. Poesie per arcani maggiori di Valeria Bianchi Mian

Recensione di Felicia Buonomo Leggere Valeria Bianchi Mian significa entrare in un cumulo di immagini, ricordi, luoghi, moti emotivi. Ma non è confuso e indistinguibile nei suoi elementi. È al contrario allineato, così come le carte dei Tarocchi di cui … Continua a leggere Vit[amor]te. Poesie per arcani maggiori di Valeria Bianchi Mian

La poesia al tempo del Coronavirus

Anno 2020  E così, giunse il nemico straniero e invisibile. Viaggiava, da est ad ovest da nord a sud, correva veloce della nostra stessa velocità. E più correvamo più ci inchiodava su un letto in ospedale sotto terra. E così, capimmo. Fermi! Come gatti in faccia al peggio. Inchiodati! Come farabutti ai domiciliari. Isolati! Come colpevoli in esilio. In attesa! Come monaci in preghiera, che il nemico si dilegui. Che la guerra finisca. Che i soldati in trincea, vinta la battaglia, brucino i loro scudi e finalmente, tornino alle loro case e finalmente, nuovi come neonati ci richiamino alla vita … Continua a leggere La poesia al tempo del Coronavirus