Eros e thànatos nella poesia di Basilio Reale: “L’esistenza amorosa” e “Parole sottratte alle abitudini”

di Diego Conticello IV. 1 Un esercizio d’erotismo mollemente arcadico: L’esistenza amorosa Le liriche de L’esistenza amorosa (e forse per la prima volta le poesie di Basilio Reale possono dirsi “liriche”), costituiscono il definitivo superamento dei toni da “tecnologismo urbano” … Continua a leggere Eros e thànatos nella poesia di Basilio Reale: “L’esistenza amorosa” e “Parole sottratte alle abitudini”

Per una poesia ‘protesica’: Basilio Reale – “I ricambi”

di Diego Conticello Per una poesia ‘protesica’: I ricambi Le dodici ‘sequenze’ de I ricambi prendono forma nel biennio 1965-1967; alcune di esse verranno pubblicate già nel 1966 su <<Paragone>>, la rivista di Roberto Longhi e Anna Banti, mentre l’intera … Continua a leggere Per una poesia ‘protesica’: Basilio Reale – “I ricambi”

Un tecnologico che sovverte la tradizione. Basilio Reale – La vita attiva

di Diego Conticello Le quindici poesie de La vita attiva sono state pensate e composte da Reale nei ferventi anni (1959 – 1963) dell’arcinoto dibattito culturale fra <<letteratura e industria>>, in un clima dunque dove l’accesa attività editoriale de Il … Continua a leggere Un tecnologico che sovverte la tradizione. Basilio Reale – La vita attiva

Cronaca di un riscatto delle cose: Basilio Reale – Le quotidiane abitudini.

di Diego Conticello <<A Milano, negli anni dell’Università, l’analogia tra mare e ispirazione si trasformò con naturalezza in analogia tra mare/notte/ispirazione>>: non vogliamo affatto credere che il passaggio dalla prima a questa seconda raccolta di Reale si possa condensare in … Continua a leggere Cronaca di un riscatto delle cose: Basilio Reale – Le quotidiane abitudini.

Oscillare tra mestizia e ambizione. Basilio Reale – Forse il mare.

di Diego Conticello <<Ventidue gli anni, venti le liriche di Forse il mare: […] musica lieve, quasi assorta, e l’aria di malinconia (nata da un colore, da un gesto dell’uomo) incrina la parola, la rompe, la fa viva>>. Così Raffaele … Continua a leggere Oscillare tra mestizia e ambizione. Basilio Reale – Forse il mare.

I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su “Le radici del senso” di Diego Conticello

Nel volume Poesia contemporanea – Dodicesimo quaderno italiano edito da Marcos Y Marcos nel 2015, Diego Conticello pubblica Le radici del senso (alle pagine 165 – 203 con un’ampia presentazione di Fabio Pusterla), compiendo un ulteriore passo nella sua ricerca … Continua a leggere I luoghi e le scritture (rubrica di Antonio Devicienti): su “Le radici del senso” di Diego Conticello

Impressionismo e crisi nella poesia di Diego Valeri

di Diego Conticello   Matteo Giancotti – Padova: Valeri, Umana e dintorni Diego Valeri è stato per lungo tempo un poeta popolare, spesso antologizzato in volumi per le scuole primarie. La sua produzione primo-novecentesca è stata piuttosto opulenta. L’esordio risale … Continua a leggere Impressionismo e crisi nella poesia di Diego Valeri

L’elogio del disordine: i Fuochi d’artifizio di Corrado Govoni

di Diego Conticello   Francesco Targhetta – Padova: L’elogio del disordine: i Fuochi d’artifizio (1905) di Govoni Corrado Govoni esordisce a soli 19 anni con due raccolte e all’età di 25 ne ha già pubblicate sei. Le sue opere giovanili … Continua a leggere L’elogio del disordine: i Fuochi d’artifizio di Corrado Govoni

Occhio al testo (11): Nino De Vita – Ha piovuto

di Diego Conticello Laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Palermo nel 1974, Nino De Vita ha insegnato Matematica e Osservazioni scientifiche in vari istituti del trapanese. Leonardo Sciascia, nel 1989, gli affida, assieme ad altri cinque studiosi, la direzione … Continua a leggere Occhio al testo (11): Nino De Vita – Ha piovuto