Carteggi Inediti : quattro poesie di Gianluca Chierici

Per Carteggi Inediti, proponiamo alcuni testi di Gianluca Chierici tratti dalla raccolta inedita “Devi ancora inventare Euridice”.

 

Il tempo veglia

Non è gradito, almeno
non lo è stato, poter
vedere oltre.

Le forme contorte,
gli splendori, gli strazi.

Queste parole ridotte
ad un’assenza.

Il tempo veglia e non veglia
nel cuore del poeta.

***

Corrispondenze

Dove il pensiero
per poco rompe
gli argini della mente,
si compiono
corrispondenze.

***

 

Le tracce nascoste

Restano questi giorni fatali.
Le lettere mai scritte.

L’addio ai tempi in cui la verità
poteva essere guardata come un prisma.

Resta questa pioggia di abitudini.

Quando le mosche incalzano il risveglio
e la penna sembra l’unico rifugio.

Le tracce nascoste.
L’ultimo vento d’estate.

***

Quel che il mare scrosta

Il tempo di leggere
quel che il mare
scrosta dai muri.

L’andatura lenta
nel sole impazzito
d’ogni barca lontana.

L’onda profonda
che scava lo spirito
di questa ferita.

***

Gianluca Chierici è nato nel 1977 a Milano. È autore dei film brevi L’ultimo compleanno di Venere, pubblicato in Sguardi inquieti (Barbieri, 2003); Hystera, premio della giuria al Mystfest di Cattolica (Manyhands, 2008); OR, biennale dei giovani artisti del mediterraneo BJEM (La piccola fortuna, 2009); PickUp (ManyHands, 2010); Fiaba di Daina (Manyhands, Marcos y Marcos, 2012); Holy Mary (Short Film Club, 2014). Ha scritto e diretto la trilogia di lungometraggi indipendenti La crudeltà dell’angelo (Ex-Nihilo, 2004); Dannati (Ex-Nihilo, 2005); La chiave dei grandi misteri (La piccola fortuna, 2006). Ha pubblicato: Il libro del mattino (Acquaviva, 2005); L’eterno ritorno (Sentieri Meridiani, 2007 – Premio Castelpagano); La madre delle bambole (Tracce, 2008 – Premio Fondazione Caripe); Il nome del confine (Joker, 2009); La stirpe del mare (L’arcolaio, 2010); Hanno amore (Perdisa Pop, 2010); Il grido sepolto (Ladolfi, 2017); La storia di Layla e Yurkemi (Fara, 2018 – Opera vincitrice Faraexcelsior).

(a cura di Marta Cutugno)

foto di Davide Gatti

Un pensiero su “Carteggi Inediti : quattro poesie di Gianluca Chierici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *