La poesia del giorno – da “Controtempo” di Enza Silvestrini

La poesia del giorno – da “Controtempo” di Enza Silvestrini, Oedipus (Selezione a cura Laura Di Corcia)

 

ai tempi dell’amore piantavamo ginestre

e aspettavamo che le foglie esplodessero

tiepide e gialle per il desiderio


venivano a giacere dove eravamo noi

ancora gonfi per i sonni perduti

si incrociavano sentieri e navi

tutti allo sbando oltre la misura

ci attendevano altre cose dopo il mare

e gli scrosci improvvisi di agosto

ho solo questo istante


che non potrà durare


tu sei impreciso e ruvido anche quando dormi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *