FLASHES E DEDICHE (a cura di Giulio Maffii) – 1. “La voce di Cassandra” di Giuseppe Nibali

FLASHES E DEDICHE

IL NOME E IL CORPO nella poesia di Giuseppe Nibali

LA VOCE DI CASSANDRA – STUDI SUL CORPO DI UNA VERGINE
(Origini edizioni) 2015

Nibali rapisce il buio e la luce ed accende una stanza dove Cassandra si rispecchia e si trasmette a noi. I versi si oggettivano in una conoscenza carnale che entra in quella interiore, molto più importante, per indagare sul senso di incompiutezza umana. Qui non si fanno previsioni, il nome è passeggero e si fisserà in qualche altro eteronimo, rimanendo fedele al nucleo originale, trave portante del discorso poetico. Quindi versi cinestesici, odori, voci, corpi ultra sensibili. Il sottotitolo “Studi sul corpo di una vergine” ribadisce questo intreccio di sensi-senso che prende vita nel respiro di ogni sillaba. 11 poesie di altissimo livello, 11 momenti di lettura necessari.

Non si riconosce nel buio
stretto della stanza – e anche
il passo, forte, già di donna,
tiene addosso un dolore che
si volta e scompare.
Con gli occhi accesi e la risacca
che dell’acqua riporta il silenzio,
scende, finalmente,
un seno stretto dalla maglia.
Che cosa sei? Cosa vuoi dirmi
nel silenzio e nuda?

Sei un nome e un corpo
a parziale conforto, un salice:
la tua schiena come a dire già
l’inascoltato. Non siamo ancora, Cassandra,
uomini nuovi, perché si muore senza sepoltura
così accetti prima l’essere nuda
aperta sul letto, da sola in un lampo di guerra,
senza baci, eppure qui e familiare

Non ha nessuna novità questo tuo stato
esiste per sempre il tuo grembo
che arrochisce, che copri con la mano.

Giulio Maffii

In copertina: David Hettinger, Waiting for the artist ©.


 

giuseppe nibali
Giuseppe Nibali

Giuseppe Nibali è nato a Catania nel 1991. È laureato in Lettere Moderne e collabora dal 2010 con il Centro di Poesia Contemporanea dell’ Università di Bologna. La sua opera prima Come Dio su tre croci (Affinità elettive, 2013), ha ricevuto premi e menzioni ai concorsi Serrapetrona – Le stanze del tempo, InediTO – Premio colline di Torino ed Elena Violani Landi. Suoi inediti compaiono nell’Almanacco dei poeti e della poesia contemporanea (Raffaelli Editore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *