#ArnesiDaSuono 44 – Hichirichi: bambù ad ancia doppia giapponese

di Marta Cutugno

Deriva storicamente dall’oboe cinese anticamente chiamato bili, adesso conosciuto come guan, che giunse in terra giapponese verso la fine dell’ottavo secolo. A prima vista, lo hichirichi – 篳篥- potrebbe essere scambiato per un semplice flauto diritto ed invece è costituito da un tubo di canna di bambù avvolto da corteccia con imboccatura ad ancia doppia, proprio come l’oboe ed e principalmente impiegato nella musica tradizionale gagaku, 雅楽, musica, danza elegante. Il gagaku è un genere classico originario della Cina e della Corea che si diffuse presso la corte di Kyoto a partire dal secolo VI è che trovò ampia diffusione dal secolo VIII grazie al Gagaku ryō (雅楽寮), l’Accademia di musica imperiale che si dedicava alla divulgazione, all’organizzaziobe di eventi ed alla formazione dei musicisti. Il suono prodotto è dolcissimo ed elegante e permette all’esecutore di abbandonarsi ad inflessioni morbide e cantabili.

Immagine di copertina: martyregan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *