#ArnesiDaSuono 25 – Sekere: zucca sonora della tradizione yoruba

È uno strumento musicale a percussione legato alla tradizione yoruba, con origini antichissime e molto diffuso in West Africa (Nigeria, Mali, Benin, Ghana, Togo ecc.).

img_7343

Con principio contrario alla struttura della maracas – in cui il suono è generato dal riempimento interno della sfera – il sekere è costituito da una zucca vuota e lucida con manico e le sue particolari sonorità vengono prodotte da una rete esterna, nella quale sono intrecciati semi essiccati, perline o conchiglie. Lo strumentista può scuotere, far roteare o percuotere lo strumento causando, in tutti i casi, l’urto della rete con le pareti esterne e dando così vita a fruscii e suoni crepitanti.

Marta Cutugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *