ripellino

Occhio al testo (2). Angelo Maria Ripellino: Guai a chi costruisce il suo mondo da solo

Alla base della splendida unicità della poesia di Ripellino vi sono lo sfoggio di arditissime peripezie linguistiche, l’eclettica estrosità metaforica e analogica, il virtuosismo stravagante e caleidoscopico delle associazioni visionario-immaginative che ne fanno certamente l’esempio insieme più superbo e grottesco … Continua a leggere Occhio al testo (2). Angelo Maria Ripellino: Guai a chi costruisce il suo mondo da solo

Lucio Piccolo

Occhio al testo. Lucio Piccolo: Mobile universo di folate

Si inaugura con questo post una serie di riflessioni, specifiche ma agili, sui testi principali di poeti ritenuti imprescindibili, ma troppo spesso trascurati dalla critica ufficiale – specie nel campo dell’analisi testuale – all’interno del panorama poetico italiano. Con alcuni … Continua a leggere Occhio al testo. Lucio Piccolo: Mobile universo di folate

nino-de-vita1

Occhio al testo (11): Nino De Vita – Ha piovuto

Laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Palermo nel 1974, Nino De Vita ha insegnato Matematica e Osservazioni scientifiche in vari istituti del trapanese. Leonardo Sciascia, nel 1989, gli affida, assieme ad altri cinque studiosi, la direzione della fondazione che … Continua a leggere Occhio al testo (11): Nino De Vita – Ha piovuto

Orelli_8844

Occhio al testo (6). Giorgio Orelli: Sera a Bedretto

Ad agosto Carteggi Letterari si prende una pausa e sospende la programmazione ordinaria. Riproporremo post apparsi nel secondo anno di attività. “Occhio al testo” di Diego Conticello si sofferma su “Sera a Berretto” di Giorgio Orelli (pubblicato il 25 novembre 2015). … Continua a leggere Occhio al testo (6). Giorgio Orelli: Sera a Bedretto

Lorenzo-Calogero3

Occhio al testo (10): Lorenzo Calogero – Vedo angeli vaganti

Lorenzo Calogero (Melicuccà-Reggio Calabria, 1910 – ivi 1961), dopo essersi laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Napoli nel 1937, ha esercitato la professione in vari paesi della Calabria e del senese. È proprio in questi anni che inizia … Continua a leggere Occhio al testo (10): Lorenzo Calogero – Vedo angeli vaganti

Alfonso_Gatto

Occhio al testo (9). Alfonso Gatto: Seguendo l’erta di Conca

Alfonso Gatto (Salerno, 17 luglio 1909 – Orbetello, 8 marzo 1976) dopo un brevissimo periodo di militanza fascista – in seguito ampiamente ripudiata – nel 1938 fondò, con la collaborazione di Vasco Pratolini, la rivista Campo di Marte la cui … Continua a leggere Occhio al testo (9). Alfonso Gatto: Seguendo l’erta di Conca

bodini

Occhio al testo (8). Vittorio Bodini: Nei viali ovali.

La poesia di Vittorio Bodini (Bari, 1914 – Roma, 1970) è stata sempre caratterizzata da una spiccata propensione ad un eclettismo che coniuga in sé le stagioni più disparate e rilevanti del Novecento italiano ed europeo, a partire dalla vicinanza al … Continua a leggere Occhio al testo (8). Vittorio Bodini: Nei viali ovali.

sinigaglia-11

Occhio al testo (7). Sandro Sinigaglia: Via le vesti onde la carne

Strenuo antifascista (partecipò alla guerra di liberazione dell’Ossola nelle Brigate Matteotti), nonché allievo e fraterno amico di Gianfranco Contini – del quale mise in salvo la straordinaria biblioteca durante il periodo della seconda guerra mondiale – Sandro Sinigaglia (Oleggio Castello, … Continua a leggere Occhio al testo (7). Sandro Sinigaglia: Via le vesti onde la carne

bandini

Occhio al testo (5). Fernando Bandini: Maltempo

Fernando Bandini è stato appartatissimo quanto onesto – e affabile – poeta trilingue. Ha scritto da sempre, oltreché in italiano, anche in vernacolo vicentino (laddove la città atestina diventa la fiabesca città di Aznèciv, archetipo di un’infanzia lontana nel tempo) … Continua a leggere Occhio al testo (5). Fernando Bandini: Maltempo

Rocco-Scotellaro

Occhio al testo (4). Rocco Scotellaro: Campagna

L’itinerario poetico di Rocco Scotellaro si snoda sui cardini della denuncia, dell’invettiva sociale – sulla scorta dell’attività politica dell’autore e della partecipazione ai movimenti contadini all’indomani della Liberazione – e del rifugio nella natura come ultima risorsa perché simbolo di purezza … Continua a leggere Occhio al testo (4). Rocco Scotellaro: Campagna