Raffaele Niro

a cura di Pasquale Vitagliano

Raffaele Niro è nato il 05/06/1973 a San Severo dove risiede. Recentemente ha pubblicato Lingua di terra (ed. La Vita Felice, 2013), Carte d’identità (ed. Sentieri Meridiani, 2011); Cartacanta (ed. Di Salvo, 2009, menzione d’onore Premio Montano 2010 Poesia Edita); Game’s lover (ed. Rhymers’ Club, 2009); Vuoti a rendere (ed. Rhymers’ Club, 2006). Collabora a giornali, riviste e radio. È presente in diverse antologie sia di poesia sia di narrativa. Sue poesie sono state pubblicate in Cile, Spagna, Messico e Nicaragua. È il direttore artistico del festival DauniaPoesia


: non basta il quotidiano raccolto
di fatica e sudore
a proteggere i sogni
dai rastrellamenti del tramonto.

il probabile, dagli occhi di terra
a capo dell’orizzonte,
dove inizia un altro periodo,
emigra verso il futuro capoverso.
altrove, la potenza della speranza,
sembra mutare modi e tempi
e divenire una famiglia,
un vocabolo, dei verbi transitivi.
ma, sotto una pietra, il passato,
presa l’impronta dei piedi,
scalzate le mie rotte, si allea
col destino e fa dell’orma il passo.
così, mentre la pioggia scrive
poesie d’amore intraducibili
nella mia lingua di terra,
prendo il largo nelle pozzanghere.

solo dopo essere passato remoto
all’acqua, coperto di Pleiadi,
dormo nel letto del fiume
e mi salva il canto delle donne:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *