Pillole di poesia – Daniele Piccini

di Ilaria Grasso

piccini libro

Piccini lavora nelle falde dell’animo umano alla ricerca della parola esatta e della giusta sfumatura. Non è il suono la necessità primaria del suo poetare ma l’indagine di un significato denso di vita, di armonia e di bene. I suoi versi sono intrisi di placida eleganza. Si muove con una nobiltà di sentimento verso l’infelicità altrui contrastando ogni arido nichilismo facendo del dolore un mezzo di comunicazione di vita come un altro. Con questa operazione riesce a dare all’essere umano dignità proprio quando sembra impossibile riceverne e darne.

Dove sarai, se esisti
dove dovranno incrociarsi le rame
delle braccia.
Gli occhi cambiano di colore, sono
azzurri e quieti, o verdi
poi colore del castagno di qui.
Vorrei dirti, prima del nostro incontro,
che oggi qui è nevicato
e il giorno ha la lentezza della notte:
ricorda queste cose,
sono niente, minuzie
di una vecchia mania per la vita
che quasi quasi l’inverno ha piegato.

Da TERRA DEL DESIDERIO – Nomos Edizioni


In copertina: Daniele Piccini (Fonte: Wikipedia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *