Nicola Gardini, “Tradurre è un bacio”, Landolfi Editore, 2015 – di Mario De Santis

di Mario De Santis “Tradurre è un bacio” è un libro singolare e ricco di complessità letteraria. E’ un libro di poesie, innanzitutto, ma è anche un non-trattato, una presa di posizione (Gardini nella nota parla proprio di “saggio” benché anomalo “sul tradurre e sulla grande metafora che il tradurre è diventato”). Gardini dunque usa la versificazione, il dettato del poeta, e si pone in quella che è e resta inevitabilmente un posizione lirica di tutta la poesia moderna: esprime, cioè, una concezione linguistica del soggetto e a partire da questo, il soggetto misura il mondo, lo rappresenta nella sua … Continua a leggere Nicola Gardini, “Tradurre è un bacio”, Landolfi Editore, 2015 – di Mario De Santis

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – San Francesco d’Assisi

San Francesco d’Assisi, di Claude Aveline (traduzione di Giovanna Zulian) È naturale che le ultime parole di un’anima pia siano per il Dio che essa venera. La Legenda aurea, tutte le agiografie consentono di stabilirne un notevole florilegio, dallo stesso … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – San Francesco d’Assisi

Poesia e aborto: Lucille Clifton e Gwendolyn Brooks (traduzioni di Francesca Diano e Laura Liberale)

the lost baby poem, Lucille Clifton (from good woman: poems and a memoir, 1969-1980) the time i dropped your almost body down down to meet the waters under the city and run one with the sewage to the sea what … Continua a leggere Poesia e aborto: Lucille Clifton e Gwendolyn Brooks (traduzioni di Francesca Diano e Laura Liberale)

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Malati e medici

Malati e medici, di Claude Aveline (traduzione di Laura Liberale) “Non sapete dunque che ho entratura con la Morte?” rispose un giorno del 1780 il poeta Dorat agli amici che gli facevano notare la ricercatezza dei suoi abiti. “Non è … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Malati e medici

THREE WOMEN. Poema per tre voci, di Sylvia Plath (traduzione di Laura Liberale)

Si ringrazia Anna Ravano (curatrice dell’opera della Plath per i Meridiani Mondadori) per la sua traduzione del poema, traduzione che è stata un fondamentale punto di partenza (e spesso anche d’insuperabile arrivo). Si ringrazia Francesca Diano, scrittrice e traduttrice per … Continua a leggere THREE WOMEN. Poema per tre voci, di Sylvia Plath (traduzione di Laura Liberale)

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Pitagora

Pitagora, di Claude Aveline (traduzione di Giovanna Zulian)   Gli utilizzatori della carriola sono più numerosi dei lettori dei Pensieri di Pascal. Possiamo affermare parimenti che il teorema riprodotto – se non concepito – in questi indimenticabili versi: Il quadrato … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Pitagora

Rumpelstiltskin. La fiaba di Tremotino secondo Anne Sexton (traduzione di Laura Liberale)

(da Transformations, 1971) Dentro molti di noi c’è un vecchio omino che vuole venir fuori. Non più grande di un duenne lo diresti una braciola d’agnello eppure è vecchio e deforme. La testa è okay ma il resto non è … Continua a leggere Rumpelstiltskin. La fiaba di Tremotino secondo Anne Sexton (traduzione di Laura Liberale)

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Intorno all’amore

LE PAROLE DELLA FINE Intorno all’amore, di Claude Aveline (traduzione di Laura Liberale) Sinorige, racconta Plutarco nel suo Trattato delle virtù delle donne, Sinorige, potente signore di Galazia, concupiva Camma, sposa di un altro importante personaggio, Sinato, che egli fece … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Intorno all’amore

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Socrate

LE PAROLE DELLA FINE Socrate, di Claude Aveline (traduzione di Giovanna Zulian) Accusato dai conformisti del tempo, sacerdoti e sofisti, di prestare un’attenzione empia “alle cose che sono sotto la terra come alle cose che sono in cielo”, di osare sostituire con nuove divinità gli dèi riconosciuti dallo Stato, in breve, di corrompere la gioventù, Socrate aveva risposto ai suoi calunniatori con la tranquillità impertinente dell’uomo perfettamente libero, e con quella logica d’evidenza, quell’acutezza bonaria, quell’umorismo, quella saggezza ancor più intollerabile che appartenevano solo a lui. Vinse nel vedersi dichiarato colpevole – di fatto, con soli trenta voti di maggioranza, … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Socrate

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Luisa di Savoia

LE PAROLE DELLA FINE Luisa di Savoia, di Claude Aveline (traduzione di Laura Liberale) L’altera Luisa di Savoia, madre di Francesco I, aveva per massima: “Dio mi ha dato delle ali, io volerò e riposerò”. Non sopportava che si parlasse … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Luisa di Savoia

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Georges Bernanos

Georges Bernanos di Claude Aveline (traduzione di Giovanna Zulian)   “Perché si dice avanzare nella vita? scrisse un giorno Georges Bernanos. È nella morte che si avanza, è nella morte che sprofondiamo senza tregua, come un’opera lenta a venire.” Questa … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – Georges Bernanos

Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – K’ung-fu-tzu (Confucio)

LE PAROLE DELLA FINE K’ung-fu-tzu (Confucio), di Claude Aveline (traduzione di Laura Liberale)   La prima religione della prima civiltà del mondo è una filosofia morale e politica. Essa crede al Cielo, Essere supremo, alla Terra, ai loro spiriti e … Continua a leggere Le parole della fine – a cura di Laura Liberale e Giovanna Zulian – K’ung-fu-tzu (Confucio)