#ArnesiDaSuono 41 – Kalangu: tamburo a clessidra della musica popolare africana

di Marta Cutugno

IMG_0081

Il kalangu, tamburo parlante conosciuto come Talking Drum, è un antico strumento già noto al tempo dell’Impero del Ghana. Le sue caratteristiche, la forma, le dimensioni e persino il nome variano a seconda della regione di appartenenza: kalangu per gli Hausa nigeriani e, sempre in Nigeria, è in uso presso il popolo Yoruba ed è detto gan gan, dun dun o dundun; i Dagomba del Ghana settentrionale lo chiamano lunna, i Wolof del Senegal tama, per gli Ashanti si chiama dondo.

Si tratta di un tamburo a clessidra che il suonatore tiene stretto sotto l’ascella sinistra e lo percuote con una bacchetta retta dalla mano destra. Il braccio sinistro esercita una pressione variabile sulle corde che tendono la membrana del kalangu ed, ora schiacciandosi ora allentando, determina mutamenti nella tonalità. Ma la definizione “talking drum” va ben oltre la semplice pressione in quanto i suonatori più esperti sono in grandi di riprodurre sonorità che si avvicinano ed imitano i toni della voce umana parlante, alle volte riuscendo persino a ricalcare parole e piccole frasi di senso (immagine in alto  a destra: africandrumming.com)

Foto di copertina : http://messagesdelanature.ek.la/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *