Giorgio Bárberi Squarotti – Una poesia, in ricordo

Dalla terrazza

 

Sulla terrazza, davanti alla luce

del tramonto che lenta si ritira

dall’ormai tenue calore delle case,

c’è un lievissimo vento che sommuove

le foglie dell’acacia e le pagine del libro

dove più non leggerà avanti né stasera

né domani né ormai con altre, a questa età:

guarda il tempo, ora rapido ora quasi

inavvertibile, vede anche la Morte che si prende

la foglia quasi secca nella tenebra

ancora dolcemente mista del rimpianto

del sogno che fu il giorno e, forse, infine,

lo strazio della Storia, se proprio è un grido

strozzato d’animale quello che

trema al margine della vigna e anche

oltre.

 

Giorgio Bárberi Squarotti, In un altro regno, Genesi, 1990

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *