cavalli

Pillole di poesia – Patrizia Cavalli

Inauguriamo una nuova rubrica a cura di Ilaria Grasso. “Pillole di poesia”, poesia come cura? Ecco la prima dose.


di Ilaria Grasso

datura

Cavalli descrive il mondo con uno sguardo ironico e personale. La sua poetica è ad alto quoziente di ispirazione. Si percepisce tutto l’impeto e la necessità di condividere le sue intuizioni che scrive in forma di apparente semplicità. Lo spessore umano e culturale dei suoi testi è parte integrante del suo poetare, mai scontato e mai noioso. “Le mie poesie non cambieranno il mondo” era il titolo di una sua raccolta. A distanza di tempo risponderei che il mondo (forse) non lo cambiano ma la prospettiva, quella sì, ed è già molto!

C’è nell’amore volontà di amare?
Se c’è l’amore c’è anche volontà.
Ma si può amare solo perché si vuole?

La volontà non può produrre amore,
se lo si vuole vuol dire che è già là.
Se tu non m’ami dunque non puoi amarmi,
nessuna volontà potrà sforzarti.

Ma anche l’amore è fatto di parole
e le parole soccorrono il giudizio
basta cambiarle e cambia l’indirizzo.

Da DATURA – Giulio Einaudi Editore


In copertina: Patrizia Cavalli (Foto di Dino Ignani ©).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *