yeats_collection_nli2

La poesia del giorno: William Butler Yeats – Nel crepuscolo

da Poesie. Milano, Oscar Mondadori 1999 (traduzione Roberto Sanesi). Selezione: Diego Conticello

 

Nel crepuscolo

Oh cuore logoro in un’età logorata,
Sciogliti dalle reti della ragione e del torto;
Ridi mio cuore ancora nel crepuscolo
Grigio, sospira ancora, mio cuore,

Nella rugiada del mattino. Tua madre
Eire è sempre giovane, rugiada che risplende
E crepuscolo grigio; sebbene la speranza
Da te si fugga e l’amore decada, bruciando

Nei fuochi di una lingua maldicente.
Vieni, mio cuore, dove i colli s’ammucchiano sui colli:
Perché la fratellanza mistica del sole e della luna,
Della valle e del bosco, del fiume e del ruscello

Laggiù regna sovrana; e Dio suona il suo corno solitario,
E il tempo e il mondo sono sempre in fuga; e l’amore
E’ meno dolce del crepuscolo grigio, e la speranza
E’ meno cara della rugiada del mattino.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *