foto-di-angelo-scandurra

La poesia del giorno: Angelo Scandurra – Mercanzia

da Criteri di fuga. Firenze, Passigli 1998 (selezione: Diego Conticello)

 

 

Non incombe altro

che il desiderio asciutto

della parafrasi che assolva

prima del pubblico i poeti.

Il costo troppo alto

lascia la mercanzia sui banconi;

i clienti osservano i colori,

controllano le cuciture,

probabili giunture,

rivoltano dalla storta…

alla stregua di accattoni

giocano al rialzo,

cercano complici gli specchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *