Per certi Versi – Festival di letteratura per la pace – Cagliari 16 e 17 gennaio

I prossimi 16 e 17 gennaio approda a Cagliari la prima edizione della rassegna poetica “Per certi versi”, la due giorni organizzata dall’Associazione culturale “Il Grimorio delle arti”, con la collaborazione della compagnia teatrale “Il Crogiuolo” e della Libreria Murru.

Nella Fucina Teatro Ex Vetreria (via Italia, 63), dieci ospiti provenienti da tutta la Penisola porteranno a Cagliari le loro esperienze poetiche e critiche sul tema spiritualità e medianità.

Il sabato pomeriggio, dalle 16, sarà all’insegna di “Poesia e spiritualità”: si inizierà da Franca Mancinelli con una relazione sul rapporto tra spiritualità e archetipi del linguaggio poetico; per poi passare a Franca Grisoni, che rileggerà il Cantico dei Cantici. Andrea Ponso si occuperà invece di mistagogia e ritualità. Proseguirà Gabriele Semino con un ritratto di Etty Hillesum, autrice ebrea olandese morta ad Auschwitz. Interverrà inoltre Boucar Wade, giovane poeta di originie senegalese ma trapiantato a Cagliari. L’autore musulmano racconterà le esperienze di appartenenza alla confraternita dei Sufi Mouridiani.

Si tratta di un evento che rappresenterà la poesia all’insegna della spiritualità laica.

Infine concluderà la prima giornata il bolognese Gianfranco Bertagni, parlando di abbandono e presenza.

La seconda parte introdurrà il tema “Poesia e medianità”.

La domenica mattina, dalle 10, dopo l’excursus di Vito Bonito sulle soglie tra il visibile e l’invisibile, Silvio Raffo parlerà di Emily Dickinson. Interverrà ancora Bertagni approfondendo il tema della possessione poetica in Elémire Zolla, infine il giovane critico e poeta Diego Conticello, che tratterà della poesia spirituale-scenografica di Lucio Piccolo, cugino di Tomasi di Lampedusa, confrontandola con il visionarismo profetico di Bartolo Cattafi.

A concludere la giornata sarà il musicista Andrea Andrillo, celebre in Canada e negli Stati Uniti per aver arrangiato le visioni di William Blake e le ballate soprannaturali dell’irlandese Yeats.

Modererà gli interventi scrittore e saggista Gianni Marilotti (Premio Calvino 2003).

Di seguito il programma completo:

Per certi versi
Festival di letteratura per la pace
In collaborazione con la compagnia teatrale “Il Crogiuolo” e la Libreria Murru
A cura di Valentina Neri, Rossana Abis, Francesca Demuru, Gianni Marilotti e Rita Atzeri

Sabato 16 gennaio, ore 16, “Poesia e spiritualità”
Domenica 17, ore 10, “Poesia e medianità”
Fucina Teatro Ex Vetreria – via Italia 63 Cagliari-Pirri

Programma

Prima parte – Poesia e spiritualità
sabato 16 gennaio, dalle ore 16

Introduzione di Valentina Neri

Intervengono:
Franca Mancinelli – Poesia e ritualità
Franca Grisoni – Cantico dei Cantici. Dal libro ai libri
Andrea Ponso – Mistagogia e Letteratura: un confronto
Gabriele Semino – EttyHillesum. Ci vorrebbe un grande poeta
Boucar Wade – Poesia come preghiera nella tradizione islamica
Gianfranco Bertagni – Una certa spiritualità della poesia, tra abbandono e presenza

Seconda parte – Poesia e medianità
domenica 17, dalle ore 10

Intervengono:
Vito Bonito – Soglie medianiche della poesia
Silvio Raffo – Morii per la bellezza. L’esperienza della morte e le cronache del trapasso nella poesia di Emily Dickinson
Gianfranco Bertagni – Poesia e possessione in Elémire Zolla
Diego Conticello – Da un’isola a un’altra isola. Spiritualità e pseudo-medianità nella poesia di Lucio Piccolo e Bartolo Cattafi
Andrea Andrillo – Viaggio sonoro di un portatore di canti

Modera Gianni Marilotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *