Totò: “Core analfabeta” – Siamo uomini o caporali #quickpost

image

Dal film del 1955 “Siamo uomini o caporali” – diretto da Camillo Mastrocinque – oggi per voi “Core analfabeta”, canzone interamente composta, testo e musica, da Antonio De Curtis, in arte Totò. Qui di seguito, la scena del film con la sua delicata ed appassionata interpretazione.

image

https://m.youtube.com/watch?v=j5–Wzd-Om8

image
Stu core analfabeta
te lle purtato a scola
e se mparato a scrivere,
e se mparato a lleggere
sultanto ‘na parola
Ammore e niente cchiù .

Ammore,
ammore mio si tu,femmena amata.
Passione,
passione ca sta vita daie calore.
Quanno te vaso a vocca avvullutata,
chistu velluto m’accarezza ‘o core,
stu core,
ca tu pa’ mano lle purtato a scola,
e se mparato a scrivere,
e se mparato a leggere…
Ammore e niente cchiù; .

Stu core analfabeta
mo soffre e se ne more
penzanno ca si femmena
e te putesse perdere
e perdere ll’ammore
ca lle mparato tu.

Giuremo ancora ca tu si dda mia
primma che me ne moro ‘e gelusia.
Passione,
suspira ‘o core mio femmena amata,
tu lle mparato a scrivere,
tu lle mparato a leggere…
Ammore e niente cchiù .

mc

Rispondi